La tariffa forfettaria dell’acqua è illegittima !!!!!!

E’ ancora alta l’attenzione in merito alla questione delle bollette relative alla fornitura del servizio idrico. Dopo quanto denuncato nel precedente articolo in merito alla dispersione dell’acqua , molti lettori ci hanno comunicato di avere ricevuto bollette indicanti il pagamento del canone idrico a forfait e dunque in via presuntiva anno 2006 anche se già sapevamo il probLema.

“In merito alle fatturazioni a forfait, dopo avere fatto i relativi accertamenti abbiamo appurato che le bollette calcolate in quel modo sono illegittime; sulla questione intervengono diverse sentenze. In sostanza, alla base dell’accoglimento dei ricorsi presentati da associazioni di consumatori e singoli cittadini, ci sarebbe il fatto che l’importo fatturato non è basato sulla lettura dei contatori ma su un criterio presuntivo e forfettario.

E’ riportato nel dispositivo delle sentenze emesse dai Giudici di pace che “il prezzo della fornitura deve essere commisurato all’effettivo consumo e non può essere determinato secondo altri criteri presuntivi che prescindano dalla reale situazione, appalesandosi, pertanto, illogici”.
Tale giudizio è stato espresso da giudici che, hanno accertato la condotta illegittima poiché hanno stabilito che i “canoni di depurazione e fognatura e il canone per la fornitura di acqua potabile hanno natura privatistica”.

A conforto di tale principio la Cassazione ha osservato che “la fornitura di acqua potabile per impiego domestico ha origine negoziale ricollegandosi la formazione del consenso alla richiesta del singolo utente all’accettazione di chi espleta il servizio.
Il gestore “in questo caso il Comune” ha il compito di rilevare i volumi del consumo dell’acqua potabile, sia ai fini del relativo canone, che di quello di fognatura e depurazione”.

Tra l’utente ed il gestore, pertanto, intercorre un contratto di somministrazione di acqua potabile, con prestazione continuativa, posto in essere con adesione ad un contratto a cui il soggetto è obbligato a sottostare per potere avere la fornitura del servizio. Il canone, quindi, rappresenta il corrispettivo di un servizio commerciale.

Ciò significa che le prestazioni di acqua non possono essere quantificate con metodi induttivi o con il sistema del “consumo presunto” poiché così facendo verrebbe alterato il vincolo con cui le parti si impegnano reciprocamente le une verso le altre;
se i cittadini hanno ricevuto delle fatturazioni a forfait hanno la possibilità di ricorrere al Giudice di pace per avere riconosciuto un loro diritto e cioè il pagamento a consumo”.

BLOGGER: A tal fine CHIEDERO’ AD UN ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI DI PREPARARCI UN MODULO IN AUTOTUTELA, PER EVITARE CHE I CITTADINI SI RIVOLGANO AGLI AVVOCATI ALMENO, PER IL MOMENTO…A BREVE VI DARO’ NOTIZIE IN MERITO, ATTENDO IL MODELLO DI COMPILAZIONE CHE PUBBLICHERO’ SU QUESTO BLOG…

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Ignoranza e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a La tariffa forfettaria dell’acqua è illegittima !!!!!!

  1. Rosario Rizzuto ha detto:

    Ehi blogger stai seguendo la tua, si fa per dire, sindachessa, su Tele Diogene?!
    Certo che ne spara di cazzate!!!

  2. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Giovanni ha detto:

    Salve, qualche sentenza che supporta tela tesi? Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...